M5S: “No all’utilizzo della posizione istituzionale dei candidati”

Facebook
Twitter
LinkedIn

“Un corretto comportamento nel confronto elettorale da parte di tutti i candidati dovrebbe costituire innanzitutto un dovere etico. Risulta, invece, che in Calabria ci sia qualche candidato alle politiche che sfrutta il suo ruolo di componente dell’attuale Governo per finalità elettorali. A quanto pare ogni incontro istituzionale viene trasformato in una situazione utile per costruire un consenso tra gli elettori”.

Lo affermano i parlamentari calabresi del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Auddino, Massimo Misiti, Anna Laura Orrico e Riccardo Tucci riferendosi a Dalila Nesci.

Per approfondire continua a leggere sul Corriere della Calabriahttps://bit.ly/3BuwsCf