Aborto negato, all’ospedale di Cosenza tutti i medici sono obiettori, Orrico (M5s) presenta interrogazione

Facebook
Twitter
LinkedIn

All’ospedale di Cosenza le donne non possono interrompere la gravidanza. Tutti i ginecologi assunti si dichiarano medici obiettori. Anna Laura Orrico (M5s) presenta un’interrogazione parlamentare: “L’ospedale deve garantire, perché lo dice la legge, che il servizio venga espletato. Ma è ovvio che così non viene garantito il diritto all’aborto, come si richiede in un Paese che si vuole definire civile e avanzato” ha detto la parlamentare pentastellata.

Per approfondire continua a leggere su Fanpage: https://bit.ly/3kz4Pn4